Torna alla home page
Download iPhone Download Android

Turismo

Terra viva e ricca di suggestioni, la provincia di Barletta Andria Trani regala al visitatore un tuffo nella cultura millenaria che, attraverso un susseguirsi di dominazioni, è giunta fino a noi senza perdere la sua autenticità.

Non solo mare: turismo culturale, benessere e spiritualità

Le spiagge bianche rappresentano il fulcro del turismo nella provincia di Barletta Andria Trani cui si uniscono una molteplicità di stimoli artistici, culturali e d’intrattenimento. Dagli eventi musicali di importanza internazionale ai monumentali edifici religiosi, dai castelli federiciani ai vivaci centri storici da vivere sia di giorno che di notte, i comuni della provincia di Barletta Andria Trani offrono strutture turistiche attrezzate per famiglie così come per i più giovani con impianti sportivi, stabilimenti balneari, pub e discoteche.

Trani, città d’arte e spiritualità, si pone come importante polo d’interesse storico e artistico. La città, dall’antico e suggestivo tessuto urbano, conserva al suo interno indiscussi capolavori dell’architettura cristiana. Da non perdere, la cattedrale di San Nicola il Pellegrino, l’antico Monastero di Santa Maria alla Colonna e la suggestiva chiesa di Ognissanti, detta anche “dei Templari”.

Caratterizzata da un susseguirsi di incontaminate insenature naturali, Bisceglie offre al turista spiagge ampie e curate, un magnifico lungomare con porto turistico e numerosi punti d’interesse storico culturale, dal dolmen di “La Chianca” alla Torre Normanna, all’imponente Castello alla Cattedrale di San Pietro.

Il territorio e le città conservano aree archeologiche assai significative, segno di una continuità insediativa che va dall’età neolitica all’età daunio-ellenistica, dall’epoca romana a tutto il medioevo. Perla archeologica è la città di Canosa, l'antica Canusium, centro di grande importanza in età romana e tardoantica, come testimoniano i tanti ritrovamenti archeologici rinvenuti su tutto il territorio cittadino, a partire dall'interno del Teatro Comunale "Raffaele Lembo".

Numerose tombe rinvenute a Canosa hanno, inoltre, rivelato un gran numero di magnifiche ceramiche di epoca daunia perfettamente conservate. Il megalitico Ipogeo dei Bronzi di Trinitapoli, gli Ipogei di Terra di Corte e il parco archeologico di Canne della Battaglia completano i tesori archeologici della provincia di Barletta Andria Trani.

Costeggiata da un litorale basso e sabbioso, Margherita di Savoia ospita le saline più vaste d’Europa. La suggestiva distesa delle vasche evaporanti e dei canali salini si snoda parallelamente alla costa per circa 20 km, tra Margherita di Savoia e Trinitapoli, penetrando nell’entroterra a una profondità variabile dai 2 ai 5 km, fino a inglobare quel che resta del grande lago Salpi, attualmente oggetto di un’imponente opera di riqualificazione. Nella zona umida, oggi area protetta, nidificano il cavaliere d’Italia, il fraticello e l’avocetta; nella zona non è raro incontrare inoltre rapaci di palude e aironi, fenicotteri rosa e cigni reali.

Le virtù naturali delle acque salsobromoiodiche hanno reso Margherita di Savoia un centro termale celebre in tutto il mondo per gli esclusivi percorsi estetici e le salutari cure inalatorie, consigliate per il trattamento di sindromi allergiche e patologie delle vie respiratorie.